Apple come Commodore

Apple in declino?

Apple sta commettendo gli stessi errori di Commodore 20 anni fa. Sicuramente a differenza della seconda, la prima non fallirà. Non solo rischia di perdere fette di mercato sempre più ampie ma sopratutto credibilità verso i consumatori.

Apple non riesce ad innovare con i suoi ultimi prodotti; iPhone5 in primis che non ha nulla di così “avanzato” rispetto ad un iPhone4.
iPad mini, per adesso pare essere stato snobbato e iPad di quarta generazione, è stato un fulmine a ciel sereno non gradito nemmeno dai fanboy della mela.
Questo potrebbe ripercuotersi anche con gli iPad di prossima generazione

Commodore nel 1992, si presentò al mercato con due prodotti di punta che avrebbero dovuto rialzare le sorti dell’azienda. l’Amiga 1200 e l’Amiga 4000.

Così non fu. Le due macchine non erano altro che una visitazione estetica e per certi punti una involuzione dell’hardware. gli AGA non erano così veloci come si sperava.

Nello stesso periodo i PC Compatibili, montavano SVGA ad alta definizione, 256 colori, schede audio a 16bit e processori Intel 286/386, nettamente più potenti e veloci dei prodotti Commodore.

Commodore puntò tutto sul brand Amiga che all’epoca era il top dei computer casalinghi sia per videogiochi che per didattica. La mazzata arrivò con l’uscita del CD32, “sotterrata” dall’uscita della Playstation.

Apple oggi, sta vivendo sul brand IPhone/iPad senza, di fatto, innovare nulla…. intanto le quotazioni in borsa scendono ogni giorno e sarei curioso di vedere l’andamento nei prossimi 4 anni.

Fabrizio Radica

Fabrizio Radica

Fabrizio Radica nasce nel '75. Appassionato di Computers, Videogames, Musica ed Arte. Ormai ha fatto pace con se stesso ammettendo di essere un Nerd :D

Potrebbero interessarti anche...