Ripariamo il nostro Commodore 1541 col metodo della nonna

Le cause di malfunzionamento del nostro amato drive 1541 possono essere molteplici. In questo caso andremo a prendere in considerazione il problema di lettura dei floppy disks.

Per prima cosa smontiamo la scocca in plastica svitando le 4 viti poste sul fondo del drive:

Procediamo con lo smontaggio della logica.

IMG_20131109_160448

IMG_20131109_160553

Qui sotto un dettaglio della logica del drive preso in considerazione. Probabilmente il vostro differirà per tipologia di chip installati, ma a noi poco interessa perchè andremo a prendere in esame la meccanica posta al di sotto.

IMG_20131109_160625

Una volta tolte le viti e messe in un posto sicuro togliamo il cavetto di alimentazione e spostiamo la mainboard facendo attenzione a non strappare accidentalmente qualche filo.

IMG_20131109_160502

Attenzione ai cavetti!

IMG_20131109_160456

Poniamo la logica lateralmente…

IMG_20131109_160648

Portiamo il sistema di lettura del floppy in posizione alta con cautela

IMG_20131109_160708

Con un cotton fioc imbevuto di alcool puliamo il lettore (metodo della nonna)

IMG_20131109_160745

Rimontiamo il tutto, colleghiamo il drive al c=64, inseriamo un floppy e facciamo una prova col classico Load “*”,8,1

IMG_20131109_161222

Se tutto è andato per il verso giusto il vostro drive tornerà in vita.

Accertiamoci del fatto che il floppy inserito sia ancora funzionante altrimenti ci sarà la possibilità di incappare nel classico errore in lettura:

IMG_20131109_161235

Per altri problemi vi rimando ad un ad una pagina dove vengono spiegati per filo e per segno i possibili errori e le possibili soluzioni:

http://www.commodore.ca/manuals/Tips/1541_tips.htm

o questa: http://www.cbmitapages.it/tecnico/1541fixer.htm

 

Alessandro Bulgarelli

Alessandro Bulgarelli

Alessandro nasce nel 1974. Appassionato di hardware e di videogiochi non ha mai smesso di coltivare la sua passione. Con un un occhio di riguardo verso gli arcade, si è autocostruito un cabinato per riportare a casa sua quelle emozioni di un periodo ormai passato ma sempre vivo nel suo cuore.

Potrebbero interessarti anche...