L’evoluzione del SoundTracker su Amiga/Atari

Verso metà degli anni 80, avevo circa 15 anni e già con una gran passione per la musica elettronica. Era il periodo dell’Italo Disco (I righeira, Spagna, Raf etc), di Michael Jackson dei Depeche Mode ed altri famosissimi gruppi che a loro volta, ereditavano o ampliavano l’elettronica anni ’70 dei kraftwerk, Giorgio Moroder ed altri.

Questa passione portò le mie manine appiccicose sulle vetrine di negozi che esponevano l’AtariST, re incontrastato della musica elettronica grazie anche a programmi del calibro di Cubase.
Ma qualcosa andò storto. Un giorno d’estate, andai a trovare un caro amico che possedeva quello che fino a poco prima “snobbavo”; l’Amiga.
L’amico in questione, ebbe la geniale idea di farmi vedere una Demo tutta colorata con effetti copper e con sottofondo musicale dei Tecnotronics…. rimasi paralizzato per 10min almeno…
Il colpo finale l’ebbi con la visione e la prova dell’allora Soundtracker. Ricordo che mi dovette spegnere il computer per farmi andar via 😀

 

soundtracker-2.6

Il SoundTracker ebbe svariate evoluzioni e ne cito alcune:

  • Noistracker
  • Audiosculpture (con sintetizzatore vocale!)
  • MED
  • Protracker
  • Octamed Pro
  • Digibuster

Successivamente la scena tracker, si spostò su PC con il mai dimentcato Fasttracker per poi evoloversi in quello che io reputo IL tracker in senso assoluto; Renoise.
Renoise
permette multitraccia, gestione dei VSTi, effetti in realtime, controllers hardware esterni, plugin, script in LUA e chi più ne ha, piu’ ne metta.

1024px-Renoise_2.6

Lo trovate Free (senza possiblità di salvare le tracce in wave) all’indirizzo: www.renoise.com

 

Fabrizio Radica

Fabrizio Radica

Fabrizio Radica nasce nel '75. Appassionato di Computers, Videogames, Musica ed Arte. Ormai ha fatto pace con se stesso ammettendo di essere un Nerd :D

Potrebbero interessarti anche...