Game designer del passato: Bill Williams

Game Designer – l’arte dello sviluppo di un videogioco.

Vorrei intraprendere un cammino, per me dovuto, ai Big del Game Design del passato. Un tributo alla loro memoria e alle opere d’arte che hanno saputo regalarci e che tutt’ora, sanno emozionarci e dare soddisfazioni.
So bene che non sarà semplice, ma con l’aiuto di tutti potremmo migliorare questa rubrica e renderla luogo dove ricordare veramente e con tutta la stima possibile, questi game designer che hanno fatto parte della nostra gioventù.

Inizio non in ordine di data ma di “affetto” con Bill Williams, nato il 29 maggio del 1960 e scomparso prematuramente il 28 maggio del 1998 a soli 37 anni, per una fibrosi.
Bill, è stato anche autore del libro “Naked Before God: The Return of a Broken Disciple” e pubblicato da Morehouse Publishing nel 1998 dove racconta, purtroppo, della sua malattia immedesimandosi in un discepolo di Gesù ai giorni nostri.simbad c64

Tra le opere informatiche ricordiamo Alley Cat pubblicato da Synapse Software per MS-DOS e  Necromancer per la famiglia Atari 8bit
Su Amiga, lo ricordiamo con altre opere  come Mind Walker, il bellissimo Sinbad and the Throne of the Falcon (portato anche su altre piattaforme) e  Pioneer Plague, and Knights of the Crystallion quest’ultimo facente uso del modo HAM (Hold And Modify) a 4986 colori.

Alley Cat

Sfortunatamente, la sua prematura scomparsa ha fatto si che non si possano più vedere sue nuove opere, ma sicuramente, nei nostri cuori e nei nostri computers girano le immagini delle sue creature, i suoni e musiche.

Grazie Bill, sinceramente.

Biografia completa

Fabrizio Radica

Fabrizio Radica

Fabrizio Radica nasce nel '75. Appassionato di Computers, Videogames, Musica ed Arte. Ormai ha fatto pace con se stesso ammettendo di essere un Nerd :D

Potrebbero interessarti anche...