DOSBox e D-Fend Reloaded: un’accoppiata vincente!

DOSBox è un emulatore di Pc Intel x86 in grado di far girare giochi e software MS-DOS su computer e sistemi operativi moderni.

E’ un ottimo software ma a volte difficile da configurare e, per evitare di perderci dietro ore ed ore del nostro preziosissimo tempo, ci viene incontro D-Fend Reloaded, un fantastico Frontend (supporta anche la lingua italiana) in grado di gestire in automatico l’installazione e i setups di ogni singolo gioco.

Non mi dilungherò sulle numerosi opzioni che troveremo all’interno dell’interfaccia grafica poichè in rete ci sono faq già molto esaurienti, ma piuttosto mi soffermerò su come è possibile scaricare direttamente sul nostro PC tantissimi abandonware senza doversi perdere tra siti, pubblicità e fake links.

Per prima cosa dobbiamo scaricare ed installare D-fend da questa url

Successivamente teniamo presente questa url: http://dos.liquiddoom.net/list.xml ; è il repository di Liquid Dos Games, uno dei più famosi, per l’appunto, “depositi” di abandonware MS-DOS della rete.

Non dobbiamo far altro che aprire il nostro frontend D-Fend e dal menu a tendina selezionare File –> Importa –> Scarica Pacchetti…

Si aprirà una nuova finestra. Clicchiamo su Elenco dei repositori –> Aggiungi origine –> Inseriamo la nostra url del repositori segnalata poco sopra e diamo l’ok.

…ed ecco magicamente apparire una la lista di retrogames DOS dalla quale potremmo attingere selezionando il gioco voluto e cliccando successivamente su “Scarica e installa i giochi selezionati” in basso alla finestra.

Problemi noti: se D-fend vi da errore  “Format ‘%’ invalid or incompatible with argument” in fase di download, impostate la lingua inglese.

Buon divertimento!

 

Alessandro Bulgarelli

Alessandro Bulgarelli

Alessandro nasce nel 1974. Appassionato di hardware e di videogiochi non ha mai smesso di coltivare la sua passione. Con un un occhio di riguardo verso gli arcade, si è autocostruito un cabinato per riportare a casa sua quelle emozioni di un periodo ormai passato ma sempre vivo nel suo cuore.

Potrebbero interessarti anche...