Categoria: Retrocomputers

Retroacademy ospite di Voxxed Days 2019 a Milano

Retroacademy quest’anno ha l’onore di essere ospite di Voxxed Days: sarà presente con uno stand museale, allestito per riprodurre postazioni di lavoro “casalinghe” degli sviluppatori degli anni ’80 e primi anni ’90, con hardware reale dell’epoca, in funzione e a disposizione per essere provato. Sarà possibile sperimentare anche l’uso di periferiche di memoria di massa (datassette e disk drive con relativi consumabili, cassette e floppy) con salvare e caricare programmi e/o lavori di grafica prodotti direttamente in loco.

Sviluppare in C per il Commodore 64 – parte 2

Sviluppare in C per il Commodore 64 In questa seconda parte affrontiamo una tematica che riguarda più nello specifico il linguaggio C ma che è fondamentale per poter affrontare progetti più complessi, e sopratutto per poter gestire il terzo ed...

Sviluppare in C per il Commodore 64 – parte 1

La retro programmazione, al pari del retro computing e del retro gaming, ultimamente si sta diffondendo sempre più anche tra i più giovani. Certo, non si è mai smesso di sviluppare nuovi software, in particolare giochi, per piattaforme come il...

LARIOFIERE ERBA Fiera dell’elettronica

Il 14 e 15 Aprile 2018 non perdete l’appuntamento nel contesto del LARIOFIERE a COMO LECCO ERBA con i retrogames e i retrocomputer che hanno fatto la storia dell’informatica degli anni 70 80 e 90 per un weekend all’insegna del divertimento e della cultura pop del trentennio più bello di sempre con talk e tanto altro.

Supercar e Retrocademy mettono il turbo boost

Erano mesi che tenevamo nascosto il nostro nuovo progetto in collaborazione con Riccardo Sgarlata e Marco Valleggi ed il supporto di Stefano Zabarella per la realizzazione di una replica PERFETTA (se non superiore) al modello utilizzato nel telefilm cult anni 80.

Robrick Rovigo alla terza edizione

Robrick giunge alla terza edizione migliorando ogni anno la qualità degli espositori e le esposizioni stesse.
Nel weekend del 8 e 9 Ottobre 2016 è stato possibile vedere e gustare una ricca carrellata di opere realizzate con i mattoncini più famosi del mondo.